Tutti i servizi sono attivi, rimani sempre aggiornato sull'apertura dei punti vendita.  

APERTURA PUNTI VENDITA

 SCARICA PDF ORARI TEMPORANEI

I punti vendita e i servizi del Gruppo Comoli Ferrari sono attivi e sono in grado di garantire, con determinazione e ottimismo, il rispetto degli impegni presi oltre alla disponibilità ad analizzare con i nostri Clienti e Partner ogni adeguamento necessario.

NUOVO ORARIO PROVVISORIO
LUN-VEN 8:00-12:00 / 14.00-18.00
SABATO CHIUSO
I giorni di festività patronale: chiusura tutto il giorno

I PUNTI VENDITA PROVVISORIAMENTE CHIUSI:

Bresso >> servizi spostati provvisoriamente a Trezzo sull'Adda

3E LAB Novara >> tecnici disponibili in smart working
3E LAB Moncalieri >> tecnici disponibili in smart working 

ALTRE INDICAZIONI:
Aperti ma con divieto di accesso dei clienti all'interno del punto vendita:

Bergamo
Borgo Virgilio
Clusone
Flero


AGGIORNAMENTO DEL 23 MARZO 2020

Tenuto conto il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 marzo.

COMUNICHIAMO

Che l’attività svolta dalla nostra azienda rientrata nell’accezione di cui alla richiamata
lett. d) consiste nella (erogazione dei seguenti beni/prestazione dei seguenti servizi):
Fornitura per installazione e manutenzione di impianti elettici e idrotermosanitari. Tale
attività è fondamentale per garantire tutti i prodotti necessari all’installazione e alla
manutenzione di Ospedali (in assistenza ai nuovi reparti Covid-19), telecomunicazioni, aziende di pubblica utilità (ENEL ecc), aziende private della filiera alimentare (guasti su linee produttive), emergenze su abitazioni private, illuminazione pubblica… e tanto altro.

in allegato:
il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 22 marzo 2020


AGGIORNAMENTO DEL 16 MARZO 2020

A seguito della sottoscrizione da parte del Governo e delle Parti Sociali del “Protocollo condiviso di regolazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro” vogliamo con la presente tornare a ribadire alcuni punti già anticipati dalle nostre precedenti comunicazioni:

• Non è consentito a nessun collaboratore Comoli Ferrari l’accesso all’interno dell’Azienda qualora si riscontino sintomi influenzali o in presenza di febbre (oltre 37,5°).

• Qualora un collaboratore ravvisi sintomi influenzali o in caso di comprovata positività al coronavirus COVID-19, dovrà informare tempestivamente l'Azienda avendo cura di rimanere ad adeguata distanza dalle persone presenti.


AGGIORNAMENTO DEL 12 MARZO 2020 

Gentili Clienti.

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in vigore da oggi 12 marzo non cambia, per la nostra Azienda, l’operatività già adottata in questi giorni.
Insieme a voi, rientriamo in quelle attività ritenute essenziali e di sostegno sociale.

Siamo convinti che la decisione presa dal Governo sia stata adottata per il rispetto di ognuno di noi, per la nostra salute, preservando per quanto possibile anche l’economia, i posti di lavoro e il sostegno del sistema produttivo nazionale.

È necessario dimostrare un grande senso di responsabilità, rispettando e facendo rispettare le norme igienico-sanitarie. Vi ricordiamo che il metro di distanza è tassativo.

Da oggi, nei nostri punti vendita, vi chiediamo di adottare le seguenti misure:

• per quanto possibile, effettuare ordini via telefono, via mail o via web al nostro personale di vendita ed attendere di essere contattati per le modalità e l'orario di ritiro del materiale;
accesso contingentato, uno per volta mantenendo la distanza di sicurezza di minimo un metro per evitare assembramenti di persone;
preferire le consegne dirette da parte dei nostri addetti o franco deposito.

SABATO I PUNTI VENDITA RIMARRANNO CHIUSI.

Anastasia, Margherita e Paolo Ferrari

in allegato:

il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 11 marzo 2020


AGGIORNAMENTO DEL 10 MARZO 2020

Cari Clienti e Partner,

in questo momento così difficile per il nostro Paese, tutte le aziende hanno, tra gli altri, due impegni prioritari: preservare la salute dei propri collaboratori e dei cittadini; fare tutto il possibile per non bloccare le attività, per evitare che interi settori produttivi si paralizzino, per impedire che l’intero assetto economico del Paese collassi.

Un dovere che va al di là del semplice interesse economico di ogni impresa.

Comoli Ferrari in questa situazione è al fianco di tutti i suoi Clienti e Partner per la realizzazione di questi obiettivi.

Le tecnologie digitali e le comunicazioni via web ci permettono di proseguire tutte le attività ordinarie, affinché non si blocchino.

I punti vendita e i servizi del Gruppo Comoli Ferrari sono attivi e sono in grado di garantire, con determinazione e ottimismo, il rispetto degli impegni presi oltre alla disponibilità ad analizzare con i nostri Clienti e Partner ogni adeguamento necessario.

Ci stiamo organizzando per digitalizzare l’attività di eventi, convegni e formazione per darvi la possibilità di rimanere aggiornati anche a distanza.

Vi invitiamo a contattare il vostro referente Comoli Ferrari ed a consultare il nostro sito www.comoliferrari.it per gli aggiornamenti. 

Gli ostacoli, e le problematiche che dovremo affrontare insieme saranno da stimolo per consolidare i nostri rapporti soprattutto grazie al reciproco spirito di collaborazione che dovrà diventare ancora più intenso nelle prossime settimane. Siamo certi di poter contare sulla vostra comprensione, e ci scusiamo fin d’ora nel caso in cui dovessero crearsi disagi indipendenti dalla nostra volontà.

Comoli Ferrari, attenta alla tutela dei singoli e della collettività, sa che superare questa prova ha un valore enorme dal punto di vista sociale, oltre che economico.

Manteniamo a vostra disposizione tutti i nostri servizi e i nostri punti vendita, vi raccomandiamo di contribuire con i vostri comportamenti a far rispettare le regole indicate dagli enti preposti.

Buon lavoro a tutti. 

Anastasia, Margherita e Paolo Ferrari

in allegato:

il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 9 marzo 2020


 AGGIORNAMENTO DEL 5 MARZO 2020

Ad oggi, non risultano casi di contagio da Covid-19 all’interno del Gruppo Comoli Ferrari.

In relazione alle condizioni di emergenza legate al nuovo Coronavirus, abbiamo tempestivamente adottato misure preventive, al fine di tutelare tutti i nostri collaboratori, i clienti e i fornitori.

È stato fatto divieto ai collaboratori residenti o domiciliati nei comuni dichiarati dai Decreti Ministeriali zone rosse di presentarsi al lavoro.

Abbiamo chiesto a tutti i collaboratori di segnalare eventuali situazioni di potenziale contagio, al fine di consentire all’azienda l’attuazione tempestiva di tutte misure precauzionali necessarie. Saranno comunicate tutte le situazioni di rischio relative a sé stessi, ai famigliari conviventi, ai parenti, agli amici con cui si è interagito nel periodo tra gennaio e marzo (ricoveri ospedalieri per contagioobbligo di quarantena per potenziale contagioviaggi effettuati in Cina o altri paesi riconosciuti e interessati dal nuovo Coronavirus, anche a titolo personale).

In merito a questi provvedimenti, è stato istituito, un team specifico a cui rivolgersi.

Corsi di formazione, incontri collettivi, eventi interni ed esterni che prevedano affollamento, sono sospesi o, in alternativa, gestiti in videoconferenza.

Sopralluoghi e interventi esterni, compresi quelli tecnici, sono attentamente valutati e, se non strettamente necessari, prorogati.

Abbiamo raccomandato ai nostri collaboratori di non effettuare trasferte all'estero, nonché nei comuni dichiarati dai Decreti Ministeriali zone rosse.

Abbiamo prontamente informato tutti i nostri collaboratori sulle misure necessarie per prevenire le infezioni delle vie respiratorie, con riferimento al documento rilasciato dal Ministero della Salute e dall'Organizzazione Mondiale della Sanità.

Monitoreremo costantemente la situazione dettata dal nuovo Coronavirus, al fine di aggiornare tempestivamente le nostre disposizioni evitando il più possibile il rischio di contagio per tutti coloro a contatto con l’Azienda e eventuali cambiamenti dettati da nuovi decreti, saranno prontamente comunicati.

Comoli Ferrari, nel confermare il regolare funzionamento di ogni settore aziendale, ringrazia sin d’ora tutti i suoi Collaboratori, i Clienti e i Fornitori che con i propri comportamenti hanno contribuito e contribuiranno ad affrontare questa situazione di emergenza con spirito di collaborazione.

 

in allegato:

il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020


AGGIORNAMENTO DEL 24 FEBBRAIO 2020

A seguito dello stato di allerta che il diffondersi del coronavirus COVID-19 sta determinando nel Nord Italia, e nel rispetto alle disposizioni del Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 23 febbraio 2020, ci premura rassicurarvi che i nostri punti vendita sono aperti con i consueti orari consultabili alla pagina filiali, ad esclusione del punto vendita di Codogno che si trova in zona rossa. 

Il nostro personale ed i nostri servizi logistici continuano ad essere a vostra assoluta disposizione.

La invitiamo a fare riferimento al vostro referente Comoli Ferrari per qualsiasi eventuale necessità. La nostra azienda è particolarmente attenta agli sviluppi della situazione e sarà nostra cura aggiornarvi in merito a variazioni operative legate al nostro servizio.

Ci scusiamo per l’eventuale disagio derivante dal rinvio dei corsi di formazione previsti queste settimane.

 

in allegato:
il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 23 febbraio 2020
l' Ordinanza del 23 febbraio 2020 della Regione Piemonte
l' Ordinanza n. 216 del 23 febbraio 2020 del Comune di Novara
l' Ordinanza del 23 febbraio 2020 della Regione Lombardia
l' Ordinanza del 23 febbraio 2020 della Regione Liguria
l' Ordinanza del 23 febbraio 2020 della Regione Emilia Romagna